RISTORANTE TORRE VECCHIA, IL LUOGO CHE RACCONTA LA GASTRONOMIA

SOTTO IL SEGNO DEI CAROSIO

«Torre Vecchia» è un investimento di passione e determinazione, prima che un ristorante. È stato il modo per assecondare l’amore per Trapani e le sue tradizioni gastronomiche. Il ristorante è stato ricavato dai fratelli Andrea e Mario Zagarella all’interno della rimessa per le carrozze dell’antico palazzo Carosio, dimora nobiliare della città per anni in abbandono, dopo complessi frazionamenti di proprietà, che deve il nome all’ultima famiglia che la abitò e che l’ha posseduta per intero. È un palazzo molto noto perché la torre Carosio, che si affaccia sulla via omonima e sulla via delle Arti è accreditata per essere una delle cinque torri dello stemma di Trapani. Altri storici, invece, pur facendo risalire le prime pietre del palazzo a poco più dell’anno 1100, negano essere stata la torre Carosio tra le strutture difensive della città medievale. Tutto ciò parrebbe non avere nulla a che fare con un ristorante, ma non è così, perché Andrea e Mario hanno scelto il luogo con l’intento di sposare le architetture, i tufi, gli archi, le pietre, il sapore di un passato nobile ed elegante con la loro idea di ristorazione e di cucina. L’entrata del ristorante non è sulla strada ma dentro il cortile del Palazzo, segnata con sapiente eleganza dal recuperato stemma della casata sulla volta d’ingresso e da un tappeto rosso che accoglie l’avventore e lo conduce in un elegantissimo scrigno di architettura. Una declinazione del “bello” da fare sposare con il “buono”. I cibi e la storia, i sapori e le forme, il ristorante come luogo di un’esperienza che non è solo legata al cibo ma anche al mondo che lo circonda, che ne costituisce un riferimento speculare. L’attenzione che i fratelli Zagarella hanno richiesto all’architetto nel recupero dei luoghi è la stessa che chiedono ogni giorno al loro amico e compagno di avventura Christian Favara: lo chef. Mario, Andrea, Christian, tutti giovanissimi, tutti e tre, in primo luogo, innamorati della cucina siciliana, della cucina delle loro mamme e delle loro nonne che intendono ripresentare, con poche necessarie varianti per innalzarla al rango di ristorazione, ai loro clienti. Andrea si occupa della ricerca delle materie prime: il pesce, la pasta fresca, le verdure, gli ortaggi, tutto secondo stagione; scelte operate con il rigore del gourmet e dell’intenditore, con lo spirito di chi è stato cliente, prima che ristoratore. Mario, appassionato di antiquariato, lo si avverte in ogni angolo del ristorante, nella scelta e nella accuratezza degli arredi (utensili e bottiglie antiche ritrovate nei locali prima dei restauri), cura la cantina e il rapporto con i clienti; suo il vezzo stilistico di aver introdotto qualche elemento “estraneo” come la cornice di un camino in pietra rosa del Portogallo che ben si sposa con la raffinatezza di tovagliato, posateria e cristalli. Christian ha il compito di elaborare piatti e pietanze. Dal classico «cuscusu della nonna» accompagnato con il pesce più pregiato, al calamaro su humus di ceci, alla zuppa di crostacei, alla seppia affogata nel suo nero agli agrumi.

TRAPANI
v
ia Carosio, 30
Tel. + 39 0923.020000
Cell. + 39 331.5018107