23.3 C
Trapani
mercoledì, agosto 21, 2019
COME RAGGIUNGERE LA CIMA DELLA MONTAGNA DI SAN VITO di Memmo Gambina Oltre le colline che separano il golfo di Bonagia da quello di Makari, oltre la costa che un tempo era custodita solo dalla meravigliosa grandezza del mare, oltre la...
MEMORIE DAL PASSATO di Antonella Poma L’economia dei primi abitanti di San Vito Lo capo era basata sul lavoro agricolo, una terra aspra, ma fertile che fu lavorata da contadini e transitata da pastori. I primi ad arrivare in questo territorio...
IL MARE ANCHE D’INVERNO di Flavia Fodale In ogni mese dell’anno San Vito Lo Capo offre uno scenario unico a tutti coloro che intendono vivere delle giornate di vacanza all’insegna del relax, della natura e del mare. La bellezza della borgata marinara...
NEL NOME DI MARIA di Fabio Pace Nel territorio della provincia di Trapani la devozione verso Maria Vergine è radicata nei secoli e nella storia. A Erice, Valderice, Custonaci, la santa patrona e protettrice è la Madonna di Custonaci, immortalata in un quadro giunto...
Guardiamo con più rispetto la posidonia di Paola Corso La Posidonia colonizza i fondali marini con praterie che sopravvivono solo con valori di salinità costanti, una forte illuminazione, temperature tra i 10 e i 28°C, acque molto pulite. La sua presenza...
TRA BOSCHI DI PINO, LECCI, E ROVERELLE di Mario Torrente È il posto ideale per gli amanti del trekking. Ad un tiro di schioppo dal centro abitato di Trapani c’è una montagna dai lineamenti dolci, che qui chiamano semplicemente “Grande”. Dove...
di Antonella Poma A Trapani, con un intingolo a base di aglio pestato nel mortaio, sale, olio, aceto, origano e anche pomodoro (nella versione rossa), si condiscono carni, pesci e verdure che dopo la cottura e la marinatura in questa...

IL LIBERTY A TRAPANI

TRACCE DI BELLA EPOQUE di Roberto Manuguerra Il Liberty ebbe vita breve. La sua data di nascita è sancita nel 1893 con la casa Tassel di Victor Horta, a Bruxelles. Si affermò in Europa, con differenti denominazioni: Art Nouveau, Jugendstill, Secessione,...
di Antonella Poma Dalle frequentazioni dei nostri pescatori nei porti e con i popoli del Maghreb, deriva la diffusione del cous cous nel trapanese, dove verrà chiamato “cùscusu”. La preparazione, seppur con ingredienti diversi, richiede le medesime operazioni: incocciare, cuocere...
Un viaggio nella storia dal VII al III secolo a.C. da percorrere tra i 270 ettari del parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, il più vasto d’Europa. Visitare Selinunte, però, non è certificare un record in termini...

Altri Articoli