Erice e i suoi cortili

Erice medievale. Ad un primo sguardo il borgo, con il suo impianto urbanistico, si consegna all’immaginario del viaggiatore simile alle cittadine del centro Italia. Eppure conserva, insieme ad altri, un tratto tipicamente mediterraneo, eredità degli Arabi: la corte chiusa entro cui si svolgeva la vita familiare, nascosta agli occhi estranei, protetta nell’intimità dalle mura in pietra.
La corte chiusa si presenta con pareti invalicabili allo sguardo, grigie e striate dal verde dei muschi o punteggiate dal giallo dei licheni, le stesse che rendono magica e silenziosa una passeggiata per le vie di Erice; pareti che, dall’altra parte, sono domestiche tanto quanto quelle di casa.

Erice e i suoi cortili - 1
Erice e i suoi cortili - 2

I Cortili di Erice proteggono, ancora oggi, la quiete raccolta di uno o più nuclei familiari: sono caratterizzati da uno spazio comune (dal quale derivano consuetudini che nel tempo hanno trovato dignità giuridica, tutt’oggi oggetto di studio); spesso vi campeggia un albero: nespoli, limoni o melograni; non manca quasi mai la “pila”, il lavatoio di pietra per i panni, ed il pozzo: raramente sorgivo, più spesso cisterna di acqua piovana.
Tipico elemento architettonico dei cortili di Erice è la scaletta che conduce ai piani superiori, realizzata in conci di tufo.

Erice e i suoi cortili - 3

In questi spazi, oggi orgogliosamente aperti ai visitatori, purché non invadenti, si possono apprezzare le cure dei padroni di casa che si traducono in un meticoloso senso di pulizia, dentro il cortile e nel tratto basolato antistante la soglia; ed ancora è possibile fotografare, insieme alle architetture, l’esplosione policroma di fiori e piante: garofani, ortensie, campanule, rose, pergolati, rampicanti e cespugli di ogni tipo.
V’è una sorta di gara a rendere colorati i cortili, quasi in naturale contrapposizione al grigio della pietra.

Potrebbe piacerti anche

Erice: i giardini del balio, le torri e la torretta Pepoli
  • Erice
  • Territorio e Architettura

Erice: i giardini del balio, le torri e la torretta Pepoli

Muovendo dalle strade lastricate del Borgo medievale di Erice quattro varchi conducono ai giardini del Balio, ora pr...

  • Stefania Martinez
  • 28 maggio 2021
Erice e i suoi caratteristici tetti
  • Erice
  • Territorio e Architettura

Erice e i suoi caratteristici tetti

Alla scoperta di un "altro" panorama

Dal suo altopiano di forma triangolare, Erice domina come una terrazza sul mare. Lungo i percorsi esterni si ammiran...

  • Paola Corso
  • 12 maggio 2021
Erice, la montagna del Signore
  • Erice
  • Territorio e Architettura

Erice, la montagna del Signore

Itinerario tra fede ed architettura

Il borgo di Erice è ricco di chiese. Vi sono state erette a segnare, oltre che la profonda devozione degli ericini,...

  • Stefania Martinez
  • 4 agosto 2022
Erice in inverno. Il fascino della nebbia
  • Erice
  • Territorio e Architettura

Erice in inverno. Il fascino della nebbia

Erice (Monte San Giuliano), 751m sul livello del mare, è per i trapanesi un punto di riferimento tale d’aver meri...

  • Francesca Adragna
  • 1 giugno 2021
Il castello di Venere ad Erice
  • Erice
  • Territorio e Architettura

Il castello di Venere ad Erice

Il tempio dell’amore divenuto fortezza

Il Castello di Venere, avvolto nella nebbia, è una delle immagini più suggestive di Erice. La nebbia sfuma alla vi...

  • Fabio Pace
  • 26 luglio 2022
Segesta: archeologia di un mistero
  • Calatafimi Segesta
  • Territorio e Architettura

Segesta: archeologia di un mistero

I dubbi della storia sedimentati sulle rovine

A Segesta la storia sfuma nella leggenda restituendo la memoria di qualcosa che forse è esistito, o forse no. Chi e...

  • Alessandra Caputo
  • 26 maggio 2021