L’Area Marina Protetta delle Egadi e i suoi tesori.  

A casa della Foca Monaca

Si chiama Gruccione Africano; è l’ultimo importante ospite della incontaminata natura delle isole Egadi. È un piccolo uccello che solitamente vive nel continente africano. Secondo gli specialisti, il Gruccione africano, negli ultimi 60 anni, era apparso solo nove volte nel nostro Paese e invece nel maggio scorso è ricomparso sull'isola di Marettimo.

L’Area Marina Protetta delle Egadi e i suoi tesori.   - 1

Il vero emblema delle Egadi, ed in particolare della sua Area Marina Protetta, è però la Foca Monaca ricomparsa dopo oltre 50 anni nel mare di Marettimo. “Mammarinu” la chiamano i pescatori isolani. L’avvistamento è certo e documento (su internet è visibile il filmato); soprattutto è il segnale di buona salute delle acque delle Egadi e dell’efficacia di tutela ambientale, ben accolta dagli abitanti dell’arcipelago (costituito dalle isole maggiori di Favignana, Levanzo e Marettimo e dalle isole minori di Formica e Maraone).

L’Area Marina Protetta delle Egadi e i suoi tesori.   - 2

L’Area Marina Protetta delle Egadi è oggi la più vasta riserva marina d’Europa (con i suoi 53.992 ettari) cui vanno ad aggiungersi importati parti del territorio sulla terraferma (altri 800 ettari) pure soggetti a tutela ambientale.

L’Area Marina Protetta delle Egadi e i suoi tesori.   - 3

Le Egadi, oltre ad una bellissima meta turistica per la balneazione, rappresentano un patrimonio naturalistico, storico ed antropologico da scoprire: la grotta del Genovese, sull’isola di Levanzo, con incisioni, graffiti e dipinti protostorici di cervi, buoi, cavalli, pesci e figure umane risalenti a più di 5.000, 10.000, 15.000 anni fa; il pianoro Case Romane di Marettimo, le cave di tufo di Favignana.

Il restaurato Castello di punta Troia, antica fortezza e carcere borbonico è entrato nel progetto di tutela della foca monaca. La stanza più alta del Castello, posto su una scogliera a 116 metri a strapiombo sul mare, è stata adibita ad Osservatorio dell’Area Marina Protetta.

Il Castello offre un panorama impareggiabile. A metà strada tra punta Troia ed il paese c’è la Grotta del Cammello che, secondo i racconti dei pescatori, potrebbe ospitare una piccola colonia di foche. I pescatori isolani, impegnati in attività di monitoraggio e tutela dell’Area Marina e della Foca Monaca, praticano anche il pescaturismo e vi possono guidare lungo le coste delle isole.

Nell’area Marina Protetta è rigorosamente vietata la pesca subacquea, ma altrettanto forti sono i limiti posti ad altre attività del mare a secondo della zona di protezione (sul sito www.ampisoleegadi.it la mappa dei punti di immersione autorizzati).

«Al turismo assicuriamo servizi per il diporto - spiega il direttore della riserva, Stefano Donati - e stiamo per installare campi boe con 73 gavitelli attorno alle isole principali. Altrettanti ne saranno collocati il prossimo anno. Auspichiamo che tali campi siano gestiti da imprese cooperative di giovani delle isole. L’altro servizio riguarda le informazioni e le visite guidate. Stiamo predisponendo escursioni “istituzionali”, a terra e a mare lungo percorsi guidati, da affiancare a quelle già offerte dagli operatori turistici locali».

L’intero regolamento, le opportunità, gli itinerari, le richieste di autorizzazione, le tariffe ed ogni chiarimento sulla fruizione della riserva è possibile reperirli sul sito della Area Marina.

Potrebbe piacerti anche

La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriaro
  • Favignana
  • Mare e Montagna

La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriaro

Il vino che viene dal mare

La Sicilia, terra ricca di contraddizioni, è uno scenario ideale per la viticoltura “eroica” di Favignana, la p...

  • Audrey Vitale
  • 20 maggio 2021
Area Marina Protetta delle Egadi
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Area Marina Protetta delle Egadi

Uno Scrigno di Biodiversità

L’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, riserva marina più grande d’Europa (con i suoi 53.992 ettari di ma...

  • Jana Cardinale
  • 7 giugno 2021
Tartarughe marine: SOS a Favignana
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Tartarughe marine: SOS a Favignana

Caretta Caretta del Mediterraneo

A Favignana il primo Centro di Primo soccorso per Tartarughe Marine

  • Stefania Martinez
  • 20 maggio 2021
Biodiversitá. La ricchezza delle egadi
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Biodiversitá. La ricchezza delle egadi

L’Area Marina Protetta (AMP) “Isole Egadi”, la riserva marina più grande d’Europa, è estesa per 53.992 ett...

  • Jana Cardinale
  • 4 agosto 2021
Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando

Per girare l’isola di Favignana il mezzo più idoneo, è la bicicletta: silenziosa ed ecologica, permette di scopr...

  • Jana Cardinale
  • 4 giugno 2021
Marettimo: natura selvaggia e ... aragoste
  • Marettimo
  • Mare e Montagna

Marettimo: natura selvaggia e ... aragoste

Quando si mangiava aragosta oppure… aragosta

La più lontana delle isole Egadi, Marettimo, è anche la meno abitata ed è rimasta, ancora oggi, la più integra e...

  • Fabio Pace
  • 21 luglio 2022