Marettimo e Levanzo: in giro per grotte

Graffiti preistorici

Marettimo: i tesori dell'isola

L’isola di Marettimo, la più lontana e a picco sul mare, è l’ideale per gli amanti del mare incontaminato.

Marettimo custodisce dei veri e propri tesori, numerosi relitti, agili imbarcazioni fenice e puniche, solide navi romane e galeoni spagnoli.

Obbligatorio il giro dell’isola con le barche dei pescatori per esplorare le bellissime e numerose grotte marine che sono circa 400 tra emerse e sommerse.
Le più famose grotte di Marettimo sono la Grotta del Cammello e la Grotta del Presepio. La prima così chiamata per l’inconfondibile forma dello scoglio che emerge in prossimità dell’ingresso; entrandovi con la barca si può raggiungere a nuoto la spiaggetta di ghiaia che si trova sul fondo. La seconda deve il suo nome alla fantasia popolare che ha associato l’aspetto di alcune stalattiti e stalagmiti alle figure di un presepe.

Sono da segnalare anche la Grotta della Pipa, Grotta del Tuono che trae le sue origini da un dirupo che finisce a strapiombo sul mare e dove la peculiarità della grotta è data dall’ampiezza dell’antro che mette in evidenza il colore turchese dell’acqua, Grotta delle Sirene, Grotta delle Palme e la Grotta degli Innamorati.

Tra le varie cale da segnalare Cala Bianca sicuramente la più bella di Marettimo la cui particolarità è data dalla presenza di un fondale di finissima sabbia e da splendidi tramonti che assumono le tonalità del viola, dell’oro e del rosa.

Da ricordare che isole Egadi sono riserva e quindi tutte le immersioni, soprattutto quelle con i respiratori, sono soggette al regolamento dell’ente gestore dell’Area Marina Protetta.

Marettimo e Levanzo: in giro per grotte - 1
Marettimo e Levanzo: in giro per grotte - 2
Grotta Bombarda - Ph: Vito Vaccaro

Levanzo: la grotta del Genovese

Levanzo è famosa per la Grotta del Genovese. Quest’isola, secondo i geologi, è la più antica delle isole Egadi. La sua formazione risale al periodo triassico, cioè a circa duecentomilioni di anni fa.

Nella Grotta del Genovese, sono incisi figure e graffiti che testimoniano la presenza dell’uomo databile a più di 10.000 anni fa.

La Grotta del Genovese, di formazione calcarea, conserva una documentazione molto importante della preistoria della Sicilia ed in particolare del paleolitico superiore.

Oltre ai graffiti vi sono dipinte figure più recenti e rappresentano figure umane maschili e femminili insieme a mammiferi e pesci, tra cui il tonno.

Altre grotte dell’isola dette, dei Porci, di Cala Tramontana, di Punta Capperi hanno fornito ampio materiale, anch’esso risalente al paleolitico superiore.

Marettimo e Levanzo: in giro per grotte - 3
Grotta del Genovese - Ph Paolo Balistreri
Marettimo e Levanzo: in giro per grotte - 4

Potrebbe piacerti anche

Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando

Per girare l’isola di Favignana il mezzo più idoneo, è la bicicletta: silenziosa ed ecologica, permette di scopr...

  • Jana Cardinale
  • 4 giugno 2021
MARETTIMO, l’isola che c’è…
  • Marettimo
  • Mare e Montagna

MARETTIMO, l’isola che c’è…

Esiste un’isola, quasi nascosta, dove il mare versa i propri frutti almeno quanto la terra. Il turismo la sfiora s...

  • Laura Di Trapani
  • 3 agosto 2012
Trekking a Marettimo. La montagna sul mare
  • Marettimo
  • Mare e Montagna

Trekking a Marettimo. La montagna sul mare

Marettimo, la più lontana delle Isole Egadi, è il paradiso del trekking. I sentieri corrono per chilometri sui rip...

  • Jana Cardinale
  • 4 giugno 2021
Tartarughe marine: SOS a Favignana
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Tartarughe marine: SOS a Favignana

Caretta Caretta del Mediterraneo

A Favignana il primo Centro di Primo soccorso per Tartarughe Marine

  • Stefania Martinez
  • 20 maggio 2021
La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriaro
  • Favignana
  • Mare e Montagna

La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriaro

Il vino che viene dal mare

La Sicilia, terra ricca di contraddizioni, è uno scenario ideale per la viticoltura “eroica” di Favignana, la p...

  • Audrey Vitale
  • 20 maggio 2021
Marettimo: natura selvaggia e ... aragoste
  • Marettimo
  • Mare e Montagna

Marettimo: natura selvaggia e ... aragoste

Quando si mangiava aragosta oppure… aragosta

La più lontana delle isole Egadi, Marettimo, è anche la meno abitata ed è rimasta, ancora oggi, la più integra e...

  • Fabio Pace
  • 21 luglio 2022