I LUOGHI

MARSALA

Marsala è il comune più grande della provincia di Trapani sia per numero di abitanti (82.514) che per estensione del suo territorio. Famosa per lo sbarco di Garibaldi e per la produzione dell’omonimo vino, deve il suo nome agli arabi (Marsa-Allah porto di Dio), mentre quello originario era Lilybeo, un quadrilatero protetto da mura in difesa della città, con le quattro porte, sviluppatasi sulla pianta di un accampamento romano.

MARSALA CENTRO

Tesori archeologici sotto la città

Il centro storico di Marsala è racchiuso ancor oggi nel perimetro della città medievale, dove sorgono quasi tutte le strutture monumentali, culturali e amministrative. Lungo il litorale sud ci sono spiagge dalla sabbia chiara e fine, mare limpido e stabilimenti balneari attrezzati per chi non ama la spiaggia libera.

Da segnalare il Museo Archeologico Baglio Anselmi dove è custodita una Nave Punica usata durante la battaglia delle Egadi; il Museo degli Arazzi Fiamminghi; il Museo dell’Agricoltura Baglio Biesina; il Museo Risorgimentale Garibaldino ospitato nel complesso monumentale San Pietro e la Pinacoteca Comunale presso il Convento del Carmine.

baglio anselmI MARSALA

NAVE PUNICA MARSALA

Dal Museo si accede all’Area Archeologica dell’Insula Romana di Capo Lylibeo: una lussuosa abitazione patrizia del IV secolo d.C. con annesso impianto termale. Sono ben visibili il frigidarium (impianto con acqua fredda) e il calidarium (sezione con l’acqua calda). La pavimentazione è decorata con mosaici policromi. Nel Museo è esposta anche la Venere Callipigia (dalle belle natiche) scultura del I o II sec., ritrovata nel 2005 poco distante dalla chiesa di San Giovanni al Boeo.

Il centro e le contrade

Marsala ha cambiato molte volte “aspetto”. Tra il 1965 e il 1985 anni di boom edilizio sono stati costruiti nuovi quartieri specie vicino la zona del tribunale sulle necropoli punico-romane e su altri siti archeologici che oggi è possibile però vedere tra un palazzo e l’altro. Da visitare l’isolato ellenistico-romano in via delle Ninfe e la necropoli monumentale in via del Fante. Infine, ultimo, ma non per importanza, l’ipogeo dipinto di Crispia Salvia, una tomba contraddistinta da una vivace decorazione policroma; e nei pressi l’intricato dedalo sotterraneo delle catacombe paleocristiane (via Gramsci, vicolo Evangelista Pace).

Marsala è costituita dal centro storico, dal centro urbano e dalle Contrade che sono la vera particolarità del territorio comunale. Sono circa 100 e distano da 1 a 15 km dal centro. La maggior parte delle contrade, priva di un vero e proprio centro, si sviluppa lungo strade ampie in cui si immettono decine di piccole vie abitate e che conducono al cosiddetto “chianu” ossia un più piccolo nucleo abitativo di antiche case affacciate ad un piazzale comune dove era collocato un pozzo d’acqua per l’uso delle famiglie che vi abitavano.

Lo Stagnone

La città di Marsala vanta una grande tradizione velistica. Vela, canoa e canottaggio tutti sport che hanno contribuito a far conoscere nel mondo atleti marsalesi come Laura Linares, campionessa di Surf. Nel mare dello Stagnone viene praticata molto la nuova disciplina del Kitesurf.

LA RISERVA DELLO STAGNONE A MARSALA

Che cos’è lo Stagnone? Una riserva naturale regionale, incantevole, che prende il nome dall’omonima laguna circondata da diverse isole tra cui quella di Mozia.

mosaici mothia

Luogo ideale di riproduzione e di ristoro di tantissime specie animali tra le quali il fenicottero rosa. Lo Stagnone è uno dei pochissimi habitat naturali al mondo per la Posidonia una rara qualità di pianta marina.

AREE TEMATICHE

messaggi recenti

Passeggiare tra i tesori di Trapani

Passeggiare tra i tesori di Trapani è l'opportunità che ci viene data dalla iniziativa, giunta per il capoluogo…
Leggi di più...

messaggi recenti

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE

Un viaggio nella storia dal VII al III secolo a.C. da percorrere tra i 270 ettari del parco archeologico di…
Leggi di più...

messaggi recenti

FRASCATOLE, UNA RARITÀ NEL PIATTO

La parola “frascatole” risale alla dominazione angioina, deriva dal francese “flasque” (tenero o molle), che in…
Leggi di più...

messaggi recenti

A Palermo una mostra per conoscere Van Gogh

Una mostra per conoscere Van Gogh, le sue opere, la sua vita, i travagli oscuri di un'anima tormentata intrappolati…
Leggi di più...