A Palermo una mostra per conoscere Van Gogh

“Van Gogh multimedia & friends”. Dal 24 settembre 2021 al 20 febbraio 2022

Una mostra per conoscere Van Gogh, le sue opere, la sua vita, i travagli oscuri di un’anima tormentata intrappolati nei colori accesi delle tele.

van gogh

00VAN GOGH MOSTRA PALERMO

Una mostra per conoscere Van Gogh, i suoi amori impossibili, la tenerezza dei suoi fiori, la forza illuminante dei girasoli. Non può essere replicabile l’emozione che si prova davanti alle opere originali del Van Gogh Museum di Amsterdam , ma la mostra “Van Gogh Multimedia & Friends”, allestita a Palazzo Bonocore a Palermo, in piazza Pretoria, è una buona occasione per avvicinarsi alla vita e alle opere del pittore più amato di tutti i tempi.

Palazzo Bonocore Palermo

Full immersion tra i quadri

La mostra multimediale, in italiano ed inglese, curata dalla professoressa Giovanna Strano, che ha studiato e condotto a lungo ricerche sui luoghi del grande maestro, è una full immersion tra musica e colori.

van gogh dipinto mostra palermo

van gogh dipinto mostra palermo

Un allestimento  virtuale che, attraverso proiezioni in diversi monitor, permettono di conoscere di Van Gogh: dipinti e disegni realizzati nel corso della sua vita arricchiti da schede di informazioni. Un percorso che, tra schermi e totem, consente di approfondire la straordinaria attività creativa di quello che è universalmente riconosciuto come il maggiore artista di tutti i tempi.

i fiori

Una sfida multimediale

È anche una sorta di sfida: riprodurre digitalmente tutta la forza provocativa di Vincent Van Gogh e e della sua arte.

00VAN GOGH MOSTRA PALERMO

La mostra (qui potete guardare e leggere il sito ufficiale) è strutturata per aree tematiche che raggruppano le opere in base al periodo di elaborazione, riferito ai luoghi in cui Van Gogh visse e a particolari eventi della sua esperienza umana: i primi dipinti (1881-83), Nuenen (1883-86); Paris (1886-88); Arles (1888-89); Saint-Rémy (1889-90); Auvers-sur-Oise (1890).

00VAN GOGH MOSTRA PALERMO

E poi i fiori; le lettere; gli acquarelli; la grafica; i disegni; i ritratti; i famosi girasoli; la famiglia Roulin; gli autoritratti.

autoritratto

Una mostra per conoscere Van Gogh non poteva che avere anche un taglio “didattico”. Un allestimento che racconta, anche ai non esperti di arte, la vita travagliata del pittore olandese e offre strumenti di comprensione dell’uomo, prima ancora che dell’artista. La profonda sensibilità di Vincent non può essere liquidata negli angusti canoni della “follia”. Le dense pennellate sulle tele sono, invece, una costante ricerca della bellezza, delle emozioni e delle passioni che egli coltivò, spesso non corrisposto.

Nella camera da letto di Vincent

Il percorso della mostra consente, inoltre, di ammirare la ricostruzione della “Camera da letto” di Vincent Van Gogh, dipinto del 1889, tema caro all’artista e replicato tre volte con con piccole varianti (qui la scheda).

00VAN GOGH MOSTRA PALERMO

camera ricostruzione

È la ricostruzione della camera da letto di Vincent nella famosa “casa gialla” di Arles, dove l’artista si era rifugiato con la speranza di insediarvi un atelier di pittori. L’ambiente che ricostruisce il noto dipinto omonimo lascia straniti e affascina al contempo. La sensibilità di Vincent esplode come uomo innamorato della libertà, dell’arte e dell’amore.

Una app e le lettere a Theo per comprendere Van Gogh

Una app consente di entrare all’interno delle opere di Van Gogh percependo tridimensionalmente ogni dettaglio figurativo e cromatico. Nella seconda parte della esposizione, del tutto nuova e originale, intitolata “Vincent: il lavoro dell’anima”, le grandi proiezioni di opere selezionate, associate da una voce narrante che scandisce parte delle lettere di Vincent al fratello Theo.

lettera a theo

Una mostra per conoscere Van Gogh non poteva prescindere da una analisi del rapporto tra Vincent e Theo. Un epistolario dal quale emerge tutta la fragilità e la complessità di Vincent, il suo conflitto interiore con il padre e la famiglia, il fantasma del fratello omonimo deceduto in tenera età. Lettere che videro solo in Theo l’unico riferimento affettivo di Vincent e dalle quali traspare una personalità estremamente sensibile.

Palazzo Bonocore, piazza Pretoria 2 – Palermo

Biglietteria: +39 371 170 4794

Orari: lunedì -> venerdì 9.30 – 19.30, sabato domenica e festiva 9.30 – 21 ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.