LA PINACOTECA COMUNALE DI MARSALA

Uno scrigno di perle d'arte

La Pinacoteca Comunale di Marsala. Un tesoro nel cuore del centro cittadino. Lo scrigno è un convento del ‘500, i gioielli e le pietre preziose sono rappresentati dai quadri di alcuni dei maggiori artisti italiani.

sede esterna Convento

La Pinacoteca Comunale di Marsala la cui costituzione ha rappresentato, per la cultura artistica locale, il momento conclusivo di un processo di crescita culturale e, al tempo stesso, l’inizio di un nuovo corso di attività e di iniziative.

pinacoteca di marsala

L’Ente Mostra di Pittura ContemporaneaCittà di Marsala” ha svolto negli anni con abnegazione il compito di promuovere la cultura artistica della città attraverso mostre e manifestazioni di vario genere e di istituire una galleria di pittura contemporanea, di cui curare la salvaguardia, la valorizzazione e la fruizione.

Le opere della Pinacoteca

Tante, ad oggi, le opere della collezione, di proprietà della città di Marsala, tutte provenienti da donazioni.
Si tratta di opere di Carla Accardi, Mario Sironi, Lia Pasqualino Noto, Giuseppe Migneco, Arnaldo Pomodoro, Corrado Cagli, Bruno Caruso, Elio Marchegiani, tra le massime firme della pittura italiana. Ed ancora Claudio Olivieri, Francesco De Grandi, Achille Pace, Alberto Gianquinto, Franco Sarnari, Achille Funi, Arturo Tosi, Michele Dixit, Luigi Veronesi e Franco Gentilini.
Nel 2019  è stata donata alla pinacoteca la scultura di Consagra  “Porta del Cremlino”.

consagra-porta-cremlino
Consagra “Porta del Cremlino”

L’Ente possiede circa mille opere. Il percorso culturale che la Pinacoteca ha compiuto nel corso degli anni è stato mirato a proiettarne l’attività nel panorama nazionale mediante una serie di mostre di ampio respiro che dal 1996 hanno trovato un impareggiabile scenario nei locali dello splendido Convento del Carmine, sapientemente restaurato.

pinacoteca di marsala

Mostre che non sono rimaste “eventi” isolati ma che, grazie ad una programmazione culturale a lungo termine, hanno costituito una serie di tasselli di un grande mosaico sull’arte contemporanea alla ricomposizione del quale l’Ente Mostra continua a lavorare.

L’Ente Mostra di Pittura ha costituito e costituisce uno dei rarissimi esempi di attenzione verso i problemi e le forme dell’arte moderna, in un panorama culturale siciliano che ha avuto timore “del nuovo” più nel campo delle arti figurative che nella musica o nella letteratura.

Il Convento del Carmine può a buon diritto costituire una delle mete più interessanti di un itinerario storico artistico nel centro storico di Marsala.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.