Levanzo: alla scoperta delle calette da terra

Levanzo, la più vicina alle coste trapanesi delle isole Egadi, è una collina fluttuante di cui godere da ogni angolazione.
La sua verde prominenza si specchia su questo scorcio di mediterraneo e sembra planare quando la guardi dalle pendici di Erice, mentre ti stuzzica quando la guardi dal porto peschereccio, da torre di Ligny, o dalle saline.

Stuzzica il suo essere così vicina e palpabile tanto da aver voglia di raggiungerla a nuoto o con un sup e c’è ancora qualche temerario super allenato che la raggiunge così.

Le coste verdeggianti delle Egadi, puntellate di grotte e antri, di pinete e rocce attraggono costantemente imbarcazioni di ogni sorta ed il modo più logico di godere dei riflessi dell’acqua e della sua frescura, oltre che dei diversi panorami che l’isola offre è proprio quello di visitare le calette direttamente dall’acqua: dondolarsi su di una barchetta e fermarsi un po’ in ognuna di esse per un tuffo, per fare snorkeling, per prendere il sole mentre le cicale nascoste tra i ciuffi di macchia mediterranea, friniscono scandendo il tempo col loro allegro ritmo.

Levanzo: alla scoperta delle calette da terra - 1
Ph: Angela Marin su Unsplah

Raggiunto il paesino di Levanzo, poi ci si può avventurare lungo le trazzere che attraversano l’isola in lungo e in largo per raggiungere questa o quella cala, dopo aver passeggiato tra le zolle verdi e sulle rocce del costone. Lasciandosi il paese sulla destra, la strada si trasforma in sentiero e prosegue lungo la costa facendo il periplo di tutta l’isola.

Levanzo: alla scoperta delle calette da terra - 2
Cartina Levanzo

Percorrendo questo sentiero, si raggiunge per prima Cala Fredda. Saranno circa dieci minuti di cammino, quelli che conducono ad una spiaggetta di ghiaia e rocce bagnata da un mare turchino. Questa spiaggia è difficilmente raggiunta dalle raffiche di vento; riparata com’è dal costone.

Levanzo: alla scoperta delle calette da terra - 3
Cala Fredda - Ph: Memmo Gambina

Camminando altri dieci minuti nella stessa direzione, la stradella si restringe in un sentiero alla sinistra del quale una pineta procura ombra e frescura, mentre a destra si apre il mare rigoglioso nei colori splendenti di Cala Minnola. Qui fare snorkeling è praticamente d’obbligo, i fondali sono ricchi di Posidonia e nascondono un museo subacqueo di reperti risalenti al I a. C. Il tempo ha preservato tracce dello scafo di una nave romana e diverse anfore.

Cala Tramontana è la più grande di Levanzo e la si può raggiungere volendo e potendo, sempre seguendo lo stesso sentiero e facendo il periplo dell’isola tra rocce e tratti più semplici.
Si trova infatti alle spalle del paese sulla costa settentrionale. Con qualche salita in più e con scorci panoramici incantevoli sulla campagna di Levanzo gli amanti del trekking possono raggiungerla attraverso un sentiero che attraversa tutta la lunghezza dell’isola e che arriva anche a Capo Grosso.

La spiaggia di ghiaia segna il limite tra rocce rossastre e una rigogliosa e selvaggia macchia mediterranea. Gli abituè dell’isola più sportivi, amano, raggiungere questa cala in mountain bike, qualche turista riesce anche a rimediare un passaggio su una delle poche vetture che si trovano a Levanzo.
Insomma qui si stacca la spina davvero!

Potrebbe piacerti anche

Tartarughe marine: SOS a Favignana
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Tartarughe marine: SOS a Favignana

Caretta Caretta del Mediterraneo

A Favignana il primo Centro di Primo soccorso per Tartarughe Marine

  • Stefania Martinez
  • 20 maggio 2021
Marettimo e Levanzo: in giro per grotte
  • Marettimo
  • Mare e Montagna

Marettimo e Levanzo: in giro per grotte

Graffiti preistorici

L’isola di Marettimo, la più lontana e a picco sul mare, è l’ideale per gli amanti del mare incontaminato. ...

  • Stefania Martinez
  • 2 agosto 2022
Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando
  • Favignana
  • Mare e Montagna

Favignana in bicicletta. Scoprire l'isola pedalando

Per girare l’isola di Favignana il mezzo più idoneo, è la bicicletta: silenziosa ed ecologica, permette di scopr...

  • Jana Cardinale
  • 4 giugno 2021
Viaggio nell'isola di Levanzo
  • Levanzo
  • Mare e Montagna

Viaggio nell'isola di Levanzo

C’era una volta a Levanzo un pozzo. Anzi ce ne erano due proprio sulla spiaggetta di Cala Dogana che divideva in d...

  • Angelo Benivegna
  • 26 luglio 2013
Levanzo: come un dipinto
  • Levanzo
  • Mare e Montagna

Levanzo: come un dipinto

Trekking tra i colori dell'isola

Levanzo, ha un fascino irresistibile, autentico, sempre sola con se stessa, in letargo d’inverno, ma pronta a tras...

  • Memmo Gambina
  • 11 maggio 2021
La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriato
  • Favignana
  • Mare e Montagna

La viticoltura “eroica” di Favignana della Cantina Firriato

Il vino che viene dal mare

La Sicilia, terra ricca di contraddizioni, è uno scenario ideale per la viticoltura “eroica” di Favignana, la p...

  • Audrey Vitale
  • 20 maggio 2021