TARTARUGHE MARINE: SOS A FAVIGNANA

Caretta Caretta del Mediterraneo

“SOS Tarta”. Un Centro di Primo soccorso per Tartarughe Marine è stato realizzato a Favignana, nelle Isole Egadi, per provvedere alla mancanza di strutture nel trapanese per la cura e il recupero di animali in difficoltà.
Il centro è gestito in convenzione dal Comune di Favignana che è l’ente gestore dell’Area Marina Protetta Isole Egadi, il WWF e Legambiente.

TARTARUGHE MARINE: SOS A FAVIGNANA

Ad ospitare quello che possiamo definire un vero e proprio “ospedale” è il prestigioso palazzo di stile liberty – neogotico che appartenne alla notissima famiglia Florio.

palazzo florio favignana

Una occasione per coniugare in una unica visita un giro nelle preziose stanze del palazzo e, soprattutto, al Centro dove gli operatori saranno ben lieti di fornire a turisti, bagnanti, diportisti, appassionati di immersione le nozioni base sulla biologia ed ecologia delle tartarughe marine e sulle pratiche da seguire in caso di avvistamento o recupero di esemplari in difficoltà.

IL CENTRO DI PRIMO SOCCORSO

Un luogo ideale dove portare i bambini che potranno vedere i tre locali del centro:

TARTARUGHE MARINE: SOS A FAVIGNANA

  • lo stabulario per gli animali feriti ed in via di guarigione, fornito di vasche che possono ospitare fino a quattro tartarughe di diverse dimensioni con sistemi di filtrazione, illuminazione e aerazione per il mantenimento delle condizioni ambientali più favorevoli;
  • un ambulatorio veterinario dove vengono effettuate le visite mediche e somministrate le cure necessarie e un locale per la preparazione degli alimenti.
  • Inoltre è prevista la possibilità di isolamento per esemplari affetti da malattie infettive.

La struttura è stata realizzata grazie al finanziamento del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare, di Tarta Life (progetto realizzato con il contributo della Commissione Europea), dell’azienda Rio Mare, sponsor per l’intera area marina protetta delle Isole Egadi e da Federparchi – Fondo Italiano per la Biodiversità.

tarataruga AMP

LO SCOPO DEL CENTRO

Il Centro, il primo della Sicilia Occidentale, aperto tutto l’anno, ha degli scopi ben precisi:

  • contribuire alla sopravvivenza degli esemplari in difficoltà;
  • collaborare alla tutela ambientale del territorio;
  • rafforzare le relazioni tra istituzioni e soggetti privati finalizzate alla sostenibilità ambientale;
  • sensibilizzare e promuovere la cultura per la salvaguardia dell’ambiente, incentivando la collaborazione in caso di avvistamento ed anche promuovere la ricerca scientifica, rivolta alla conoscenza delle tartarughe marine e a ridurre le attività antropiche, cioè gli interventi dell’uomo che modificano l’ambiente.

La struttura, grazie ai finanziamenti del progetto europeo TartaLife, è  un vero e proprio Centro Recupero in considerazione del fatto che il Canale di Sicilia è il punto di maggiore transito di tartarughe marine in tutto il Mediterraneo e che oggi, purtroppo, sono una specie a rischio estinzione.

Per segnalazioni, info o prenotazioni delle visite guidate contattare il numero dedicato
“SOS Tarta”  (operativo h24):
+39 328.3155313
o gli uffici dell’AMP: +39 0923.921659
oppure scrivere agli indirizzi di posta elettronica:
sostarta@ampisoleegadi.it
info@ampisoleegadi.it
www.ampisoleegadi.it

AMP EGADI LOGO

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.